Architettura Cimiteriale

“Di tanto in tanto – specie in momenti di sconforto – sarebbe consigliabile una salutare passeggiata tra i viali di un cimitero; cosí, giusto per sentirsi un po’ piú vivi.”

Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

 

L’architettura cimiteriale è un branco della professione che sta assumendo sempre maggiore rilevanza. Le persone vogliono ricordare i propri cari nel migliore dei modi, regalandogli un soggiorno dignitoso.

 

Chi, camminando in un cimitero, non ha avuto l’impressione di trovarsi in una bolla, fuori dal tempo, solo con la sua pace interiore? Quanto fascino hanno sempre ispirato i cimiteri nella lettura e nelle arti?La paura della morte e dell’oblio è sempre stata talmente forte che gli uomini l’hanno combattuta contrapponendogli la pace e il perpetuarsi della memoria nel “dopo”.  Ma i cimiteri sono fatti dai vivi per i vivi: ai vivi è destinato il cipresso che dona ombra e fresco a chi visita un proprio caro, i vivi percorrono i lunghi viali monumentali e da vivi coloro che ora vi riposano – o chi per loro – hanno deciso la propria sepoltura.Ultima dimora dell’uomo, la tomba, risponde al gusto ed ai desideri di chi vi giacerà in eterno, perpetuandone la memoria.Che si scelga la sobria sepoltura ipogea, la cremazione o la solenne tomba di famiglia, rivolgersi ad un professionista di architettura cimiteriale  è il modo migliore per esprimere le proprie esigenze con sobrietà ed eleganza.

 

Lo Studio Arch. Aloisi offre il servizio di architettura cimiteriale a Tivoli (Roma) ma è disponibile a visionare anche lavori esterni alla città.